Alimentatore Commodore 64

connettore_alimentazione_commodore64Su richiesta di un utente (Justin), pubblico qui gli schemi degli alimentatori che possono essere utilizzati per il funzionamento del Commodore 64. In realtà non si tratta di nulla di complicato, anche se la fonte di alimentazione è, a onor del vero, un po’ insolita. Il biscottone richiede difatti una doppia alimentazione: 9 Volt Alternata (1 Ampere) e 5 Volt Continua (1,5 Ampere). La versione C (Il commodore 64C, quello con il case sottile simile a quello dell’Amiga500) richiede invece 1,7A sulla 5 volt continua, per il resto è tutto uguale, compreso il pinout del connettore (illustrato più in basso).

Il motivo dell’utilizzo della 9 Volt alternata sta nel fatto che viene sfruttata la frequenza sinusoidale della tensione di rete per la generazione del clock video.

In relazione alla domanda: è possibile utilizzare un alimentatore ATX per alimentare il Commodore64? La risposta è: No, o almeno non in maniera diretta, dal momento che abbiamo bisogno della 9 Volt alternata. Ci sono però in giro alcune soluzioni che permettono di fare questo: tramite un circuito  oscillatore comandato da porte logiche viene ottenuta la tensione alternata (esempio: http://www.volny.cz/dundera/stuff.html).

Se abbiamo un trasformatore adatto, però, l’alimentatore possiamo provare a realizzarlo noi. Il pinout del connettore di alimentazione è illustrato nella figura seguente (la vista è di fronte al connettore femmina – sul computer, oppure -che è lo stesso- di fronte al connettore maschio ma dal lato delle saldature):

pinout_alimentatore_commodore_64Lo spinotto che andremo ad utilizzare è un comune DIN7, lo si dovrebbe trovare facilmente, in alternativa possiamo utilizzare un DIN8 dal quale dovremo estrarre il pin centrale:

spinotto_DIN7

Si tratta di spinotti tutt’oggi utilizzati. Il trasformatore da usare, invece, deve essere in grado di fornire almeno 1A sul secondario usato per la 9Volt alternata e almeno 1,5A (1,7 per la versione C) sul secondario che andrà ad alimentare la 5V continua.

Uno dei circuiti che ho realizzato a tal scopo è il seguente (classico):

alimentatore_prova_commodore64_doppio_secondarioCome vedete non è nulla di complicato, bisogna però ricordarsi di utilizzare un 7805CV anzichè un 7805 “normale”, dato che la versione CV può erogare 1.5A.

Può essere comunque utilizzato un 7805 normale inserendo un transistor in parallelo al 7805 per aumentare la corrente a disposizione, come spiegato nel datasheet di tale componente (scaricabile in fondo all’articolo), ovviamente sia il regolatore di tensione che il transistor andranno ancorati al dissipatore avendo cura di isolarli qualora si rendesse necessario.

Un’altro alimentatore l’ho realizzato allo stesso modo ma utilizzando un trasformatore con un unico secondario a 9Volt:

alimentatore_prova_commodore64_singolo_secondarioL’alimentatore fatto così, però, pur funzionando correttamente mi da leggeri disturbi sul video (ricordo che il segnale alternato viene difatti usato per dare il clock al circuito di sintonia video). L’ideale è comunque avere un trasformatore che abbia due secondari separati, non consiglio affatto l’uso di un unico secondario, così come sconsiglio fortemente di utilizzare un 7805 da 1A.

Personalmente ho inserito il tutto in una comune scatola di derivazione:

alimentatore_commodore64_realizzato

Oltre al comune 7805 esistono altri regolatori di tensione in grado di fornire la 5V con correnti più elevate: LM123, LM223, LM323 o un LM317.

Altro schema in grado di fornire gli 1,5A sulla 5V è il seguente basato sull’arcinoto regolatore variabile LM317:

alimentatore_commodore64_con_LM317Tale schema, pur essendo stato disegnato da me, non ho avuto modo di provarlo ma è in realtà la classica applicazione consigliata dal datasheet, nella quale al posto della resistenza variabile sul terminale ADJ ho inserito una resistenza fissa, dimensionata in base alla formula fornita dal datasheet (scaricabile in fondo all’articolo) in maniera da avere circa 5 volt in uscita. D1,D2 e C3 possono essere omessi anche se consiglio di non rimuoverli. Anche in questo caso il regolatore andrà posto su una generosa aletta di raffreddamento, se lo realizzate fatemelo sapere. Consiglio di utilizzare il 317 sempre in package TO3 perchè è meccanicamente più robusto e più facile da ancorare a un dissipatore.

Inutile dire che si potrebbe utilizzare anche un LM338 ma sarebbe davvero sprecatissimo!

Ovviamente le soluzioni per ottenere 5Volt a 1,5A sono tante, basta cercare un po in giro con google. L’importante è avere soprattutto un trasformatore adatto allo scopo, che ci fornisca i giusti valori di tensione e di corrente per entrambe le uscite di cui abbiamo bisogno.

A titolo informativo riporto qui gli schemi elettrici degli alimentatori originali del Commodore64.

Il seguente schema è relativo all’alimentatore modello europeo del Commodore64 (non 64C), identificato dalla sigla 902503-06. Tale schema è stato ricavato da me in seguito allo smontaggio di un alimentatore originale guasto, purtroppo non sono riuscito a decifrare completamente la sigla posta sul transistor (sempre che di transistor si tratti) che effettua la regolazione di tensione:

alimentatore_commodore64_originale_europeoHo riportato anche i colori dei fili come li ho trovati all’interno (per cui non è detto che i colori vengano rispettati in altri alimentatori), inoltre al posto del ponte a diodi disegnato sullo schema ci sono in realtà 4 diodi (senza sigla). Rimane purtroppo il dubbio del transistor utilizzato, non sono sicuro che GL101S sia la sigla corretta (anzi posso dire di essere quasi certo che non è corretta in quanto sulla rete non esiste un componente con tale sigla): l’alimentatore del commodore64 è completamente annegato in un bagno di resina, molto difficile da rimuovere se non si hanno gli strumenti adatti e quindi la sigla mi è risultata illeggibile.

Sul famoso sito zimmers.net si trovano molti schemi elettrici del commodore64, tra questi c’è lo schema dell’alimentatore modello americano, avente la sigla 902503-02:

alimentatore_commodore64_originale_americanoOvviamente tale alimentatore non è utilizzabile con i commodore64 modello europeo e viceversa dal momento che, oltre al fatto ovvio che in america la tensione di rete è 110V, la frequenza della tensione di rete in America è 60Hz mentre in Europa è 50Hz : i Commodore64 americani sono diversi da quelli europei per quanto riguarda la sezione video (difatti lo standard video utilizzato in America è l’NTSC mentre in Europa è il PAL) .

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo su un social:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Se l'articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, potresti dedicare un minuto a leggere questa pagina, dove ho elencato alcune cose che potrebbero farmi contento? Grazie :)