Sostituzione hard disk su portatile, formattazione e installazione di Windows XP (HP Pavilion DV5000)

In questo articolo vedremo come effettuare la sostituzione dell’Hard Disk al portatile in oggetto ed installare windows xp ex-novo. Effettivamente tale procedura è la stessa per ogni portatile o per il pc fisso, cambia soltanto il modo con cui è fissato l’hard disk e il modo con cui si imposta il dispositivo di partenza. Il portatile oggetto dell’articolo presentava il seguente difetto: all’avvio non veniva eseguito il boot, in pratica la schermata iniziale rimaneva bloccata sul logo HP che si presenta all’accensione, per riuscire ad entrare nella Bios erano necessari alcuni minuti e, anche se veniva impostata la partenza da un’unità esterna (dvd-rom), il portatile si rifiutava ugualmente di partire. Il problema era causato dall’hard disk danneggiato: diciamo che in un certo qual modo il portatile, anche se tale dispositivo veniva disattivato dalla bios, si “imballava” probabilmente a causa di qualche problema elettrico causato da tale componente guasto. Difatti una volta rimosso l’hard disk, si riusciva ad entrare subito nella bios e ad eseguire la partenza da un cd di boot. La controprova è stata quella di collegare l’hard disk del portatile ad un altro pc tramite un adattatore usb-sata: l’hard disk non veniva riconosciuto ed inoltre emetteva un suono anomalo: il motorino del disco non riusciva ad avviarsi, si udiva un sibilo iniziale per poi fermarsi subito dopo, dopo una decina di questi tentativi, silenzio assoluto. Inutile dire che in tali condizioni, non essendo l’hard disk riconosciuto in alcun modo anche da software specializzati, il recupero dei dati è impossibile a meno di non rivolgersi a ditte specializzate in tale operazione (ma che si fanno pagare fior di quattrini).

Abbiamo quindi provveduto alla sostituzione dell’hard disk: l’originale Fujitsu da 100Gb è stato cambiato con un nuovo Samsung da 250Gb con 8Mb di cache.

Dal momento che il 90% gli hard disk di tipo SATA non vengono riconosciuti dall’installazione di XP (tale problema non sussiste per gli hard disk PATA, che non hanno bisogno di driver), è necessario prima di tutto crearsi una copia di installazione di windows xp in cui siano inclusi anche i driver per l’hard disk che andiamo a montare, e già che ci troviamo, includiamo anche i driver per tutti gli altri dispositivi del portatile (scheda video, scheda audio, scheda lan ecc ecc). Per effettuale tale procedura si utilizza un programmino freeware chiamato N-Lite che crea una copia del cd di installazione di windows includendo anche i driver che vogliamo noi (che magari scaricheremo da internet, dai siti ufficiali in maniera tale da avere l’ultima versione disponibile). In giro ci sono già tanti tutorial su questo argomento, riporto qui i due più validi:

http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?p=15552156
http://nlite.it/guidealluso/23-guida-allintegrazione-dei-driver-serial-ata.html

Sostituzione dell’Hard disk guasto con uno nuovo

Si ricorda di nuovo che le operazioni di seguito illustrate sono valide per il portatile riportato nel titolo, ovviamente su un altro portatile possono differire anche se di poco.

Individuiamo nella parte inferiore del portatile lo slot in cui è alloggiato l’hard disk. Tale vano è chiuso da due piccole viti con intaglio a croce con accanto il disegno stilizzato di 3 piatti sovrapposti (uno dei modi con cui viene simboleggiato l’hard disk):

sostituire_e_formattare_hard_disk_01

L’hard disk è racchiuso all’interno di una gabbia metallica assicurata al corpo del portatile mediante altre due viti a croce:

sostituire_e_formattare_hard_disk_02

Una volta svitate le viti, con un dito spingere l’hard disk verso l’esterno per sganciarlo dal connettore e per farlo fuoriuscire dagli incastri:

sostituire_e_formattare_hard_disk_03

Come detto prima, il disco è racchiuso in una gabbia metallica, dobbiamo recuperare tale gabbia per poterla fissare al nuovo hard-disk, rimuovere quindi le 4 viti laterali che la tengono ferma :

sostituire_e_formattare_hard_disk_04

sostituire_e_formattare_hard_disk_05

Prendere l’hard disk nuovo e montarlo all’interno della gabbia, fissandolo con le 4 viti, così come era montato il precedente:

sostituire_e_formattare_hard_disk_06

Mettere quindi l’hard disk all’interno del vano, spostato sulla parte opposta al connettore, e spingerlo fino a fare entrare il connettore:

sostituire_e_formattare_hard_disk_07

Bloccare infine la gabbia metallica al corpo del portatile con le 2 viti e chiudere quindi il coperchio bloccandolo con le altre 2 viti (quando si monta il coperchio di plastica esterno, si ha l’impressione che non si incastri, in realtà se non stringiamo le viti il coperchio non entra in posizione).

Formattazione del nuovo hard disk ed installazione del sistema operativo

Una volta posizionato il nuovo hard disk è necessario formattarlo ed eseguire l’installazione del sistema operativo. Dal momento che stiamo installando Windows XP, per fare queste operazioni è necessario avere a disposizione il cd di XP (possibilmente una versione recente, munita di SP3 e con inclusi i driver del nostro hard disk come detto in precedenza). La formattazione dell’hard disk sarà eseguita dalla procedura di installazione. Per fare ciò bisogna entrare nella BIOS del portatile ed impostare il DVD-Rom come primo dispositivo di partenza, in maniera tale che inserendo il cdrom con l’installazione di windows xp, il sistema parta da qui.

Mi sembra inutile ribadirlo, ma è meglio comunque precisare a scanso di equivoci: tenete attaccato il portatile all’alimentatore!

All’avvio del portatile premere ripetutamente F10 non appena si presenta il logo HP (come specificato nella schermata in basso a sinistra. Su altri portatili il tasto da premere per entrare nella BIOS potrebbe non essere F10, così come potrebbero differire tutte le voci di menù per cambiare le impostazioni). Nella bios, tramite le freccette, spostiamoci sulla voce “System Configuration”, selezioniamo “Boot options” e premiamo invio sulla tastiera:

sostituire_e_formattare_hard_disk_08

Assicuriamoci che la voce “CD-ROM Boot” sia impostata su “[Enable]”. Selezioniamo quindi la voce “Boot Order”

sostituire_e_formattare_hard_disk_09

Appare l’elenco dei dispositivi dal quale il computer deve effettuare la partenza:

sostituire_e_formattare_hard_disk_10

Ovviamente quello in posizione 1 è quello che parte per primo, se il dispositivo in posizione 1 non viene trovato oppure non contiene un programma di boot, allora il computer passa a cercare quello in posizione 2 e così via.

In questa bios, i dispositivi che non possono essere impostati come dispositivo di boot, vengono preceduti da un punto esclamativo. Come vedete nella foto precedente, il “Network adapter” in posizione 5 ha questo contrassegno dal momento che nella schermata precedente il suo stato era impostato su “[Disable]”

Nella zona destra della Bios c’è un testo che descrive come operare e dice: con le freccette Su e Giu selezionate un dispositivo, <F5> e <F6> spostano il dispositivo giù e su rispettivamente. Quindi non dobbiamo far altro che andare sul dispositivo identificato come “ATAPI CD/DVD ROM Drive” e premere F6 fino a farlo arrivare in posizione 1, l’hard disk (identificato come “Notebook hard drive”) dovrà invece trovarsi in posizione 2:

sostituire_e_formattare_hard_disk_11

Una volta fatto questo, aprire lo sportellino del DVD-ROM, inserire il cdrom di windows xp, premere ESC 3 volte fino a tornare al menù principale e a trovarci sul menù “Exit” con la voce “Exit Saving Changes” (uscita con salvataggio dei cambiamenti) selezionata, premere invio per uscire e quindi ancora invio sulla finestra che si presenta ([Yes]) per confermare i cambiamenti:

sostituire_e_formattare_hard_disk_12

Il PC quindi si riavvia e dopo meno di un minuto parte l’installazione di Windows XP, ci vorranno alcuni minuti perchè tutti i driver vengano caricati in memoria. Appare quindi la seguente schermata:

sostituire_e_formattare_hard_disk_13

Premere invio sulla tastiera per installare Windows. Si presenterà la schermata con la licenza, premere F8 per accettare le condizioni. Vengono caricate altre impostazioni e se tutto è andato per il meglio (i driver del nostro hard disk vengono riconosciuti) si presenta quindi la seguente schermata:

sostituire_e_formattare_hard_disk_14

Viene in pratica mostrato il nostro hard disk, che essendo nuovo non ha ancora una partizione, ovvero abbiamo l’unità fisica (l’hard disk appunto) ma non l’unità logica. Premere quindi C per creare una partizione. Verrà mostrata la seguente schermata, in cui lo spazio da partizionare è già impostato sulla dimensione massima:

sostituire_e_formattare_hard_disk_15

premere invio per creare la partizione, ci vorranno 2 secondi. Si ritornerà alla schermata precedente in cui sarà evidenziata la partizione appena creata e uno spazio non partizionato di qualche mega (con il quale purtroppo non è possibile fare nulla…) :

sostituire_e_formattare_hard_disk_16

Avendo cura che sia selezionata la partizione, premere Invio sulla tastiera per avviare l’installazione. Si presenta la seguente schermata successiva che permette di effettuare la formattazione:

sostituire_e_formattare_hard_disk_17

Trattandosi di un Hard-Disk nuovo, personalmente seleziono sempre la formattazione rapida, voi siete ovviamente liberi di fare ciò che volete. Selezionate il tipo di formattazione che preferite e premete invio. Viene quindi avviata la formattazione, quella rapida ci mette neanche mezzo minuto, quella normale può richiedere anche oltre un’ora. Dopo la formattazione viene avviata una verifica dell’integrità del disco che prende pochi secondi, dopodichè si avvia la copia dei file del sistema operativo.

Dopo un quarto d’ora circa (dipende dalla velocità del sistema), si avviano le procedure guidate che permettono di impostare il sistema.

Premere avanti sulla prima schermata, immettere quindi un nome utente e il nome dell’organizzazione (se state a casa potete mettere lo stesso nome in entrambi i campi, tali nomi comunque non servono per l’accesso al pc ma unicamente per identificare il computer sulla rete).

Segue quindi l’immissione del codice product key.

Abbiamo una schermata successiva che ci chiede di immettere una password per l’account di amministratore del sistema. Se avete intenzione di essere voi l’unico utilizzatore del pc, potete lasciare vuoto questo campo, se invece intendete dare l’accesso al pc a più utenti, ognuno con i suoi livelli di utenza, allora immettete questa password che sarà poi necessaria, una volta finita l’installazione, per creare i vari utenti (non ci occuperemo di tale funzione in questo articolo).

Abbiamo quindi l’impostazione dell’orario, se è tutto corretto possiamo premere “Avanti” ed inizia l’installazione vera e propria che può prendere svariati minuti o ore. Può apparire una finestra che ci richiede come devono essere effettuate le connessioni di rete, se siamo utenti normali “casalinghi” possiamo rimanere le scelte così come sono, se invece siamo esperti… Possiamo anche modificare le impostazioni (ma se siamo esperti non staremmo qui a leggere questa pagina…).

Dopo l’installazione si presenterà quindi la finestra che ci avvisa che saranno modificate le impostazioni dello schermo, una schermata di ringraziamento della Microsoft e quindi la scelta delle opzioni di aggiornamento, in tale finestra scegliamo se attivare gli aggiornamenti automatici oppure se disattivarli (sarà in ogni caso possibile modificare dopo queste impostazioni).

Appare quindi la finestra che ci permette di impostare gli utenti che dovranno avere accesso al pc (sotto ci sono le istruzioni che indicano come impostare una password), è necessario inserire almeno l’utente principale. Premere Avanti. Viene quindi avviato Windows normalmente.

A questo punto spegniamo il pc. Possiamo riavviare il pc ed entrare nuovamente nella bios per reimpostare l’hard disk come dispositivo principale di partenza, che consiglio di fare perchè così velocizziamo la partenza del portatile nelle condizioni di utilizzo normale. Oppure possiamo lasciare tutto così com’è avendo cura però di non rimanere all’interno del lettore dvd il cdrom di windows xp o altri cdrom che permettono la partenza, dato che come dispositivo primario rimane il dvdrom e se non viene trovato un cdrom di avvio, allora il portatile passa all’hard disk che avevamo rimasto come secondario, ma non consiglio di rimanere questa opzione attiva.

Ovviamente al riavvio del pc dovremmo reinstallare tutti i driver della scheda video, audio, lan ecc. se non li abbiamo già inclusi nell’installazione di Windows XP.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo su un social:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Se l'articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, potresti dedicare un minuto a leggere questa pagina, dove ho elencato alcune cose che potrebbero farmi contento? Grazie :)