Creative Commons BY-NC-ND 2.5Questo sito e tutto il suo contenuto sono distribuiti sotto la licenza Creative Commons Attribuzione - Non Commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia e con le condizioni d'uso definite nel disclaimer: siete pregati di leggere entrambi questi documenti prima di usufruire dei contenuti di questo sito. Per alcuni contenuti è necessaria una registrazione gratuita: non è necessario pagare e non è necessario accumulare punteggi per accedere agli articoli e scaricare i sorgenti: basta solo essere onesti. Se volete che questo sito continui a rimanere attivo, a contribuire ogni giorno alla diffusione della cultura libera, non copiate il materiale per ripubblicarlo in altri luoghi. Se volete partecipare su settorezero e rendere le vostre idee, i vostri progetti, fruibili da tutti senza limitazioni potete farlo tranquillamente.

Excel : Colorare le righe pari e dispari in maniera diversa. Nuovo codice e Macro da scaricare

Autore: Giovanni Bernardo | Data pubblicazione: 27 maggio 2009
Categorie: Office Automation Programmazione SettoreZero Software gratuito VBA

Abbiamo visto in un articolo precedente come fare per colorare le righe di una tabella di Excel in maniera alternata. Il codice presentato in quell’articolo era sicuramente valido ma, come si sa, è possibile ottenere lo stesso risultato in mille modi diversi. Viene quindi presentato in questo articolo un codice più “rapido” e pulito, testato su Excel 2003:

Sub Alternate_Row_Colors
      Dim CR, Even_Color, Odd_Color As Long
      Even_Color = RGB(240, 240, 210) ' colore righe pari
      Odd_Color = RGB(255, 255, 255) ' colore righe dispari
      For CR = 1 To Selection.Rows.Count
            If CR Mod 2 = 0 Then
                  Selection.Rows(CR).Cells.Interior.Color = Even_Color
            Else
                  Selection.Rows(CR).Cells.Interior.Color = Odd_Color
            End If
      Next
End Sub

Come vedete in questa sub, per la colorazione delle celle, non facciamo più uso dell’attributo ColorIndex ma dell’attributo Color, al quale va passato un intero lungo, che otteniamo tramite la funzione RGB (che ha il compito di fondere insieme i valori delle tre componenti Rosso, Giallo e Verde e restituire quindi un intero).

In realtà l’attributo ColorIndex può variare da computer a computer se l’utente ha modificato la tabella colori, l’attributo Color assume invece un valore assoluto e quindi valido universalmente. Anche in tutto questo però c’è un intoppo: utilizzando i colori RGB in una macro fatta “al volo” non c’è nessun problema, salvando invece il foglio di lavoro come componente aggiuntivo, XLA, i colori ottenuti con lo stesso valore RGB, cambiano. Non ho trovato informazioni in giro su questo che potrebbe essere forse un bug, ma mi sono accorto che in realtà utilizzando una macro in XLA è come se Excel tentasse di ricondurre tutti i valori colore RGB al ColorIndex più vicino.

Potete constatare voi stessi come la macro scritta al volo così come esposta dà un colore grigio tenue alle righe pari e la stessa macro salvata come XLA e riaperta fornisce invece un colore giallino. Alla fine, almeno per me, il problema non sussiste dal momento che un colore vale l’altro, dato che lo scopo è quello di rendere più leggibile una tabella facendo in modo da non far perdere il “filo” durante la lettura di una riga, a mio avviso è comunque sempre meglio scegliere colori tenui, tinte pastello che non disturbano e danno un tocco molto più professionale.

Questa macro, insieme ad altre è già pronta per il download qui in forma di componente aggiuntivo (XLA) da includere in excel.

Questo sotto è un esempio di quello che si può ottenere con una delle macro contenute nel componente aggiuntivo:

excel_righe_pari_e_dispari_macro_03

Vai alla pagina con il download

L'articolo ti è piaciuto o ti è stato utile per risolvere un problema? SettoreZero è realizzato soltanto con contenuti originali: tutti gli articoli sono curati con passione dagli autori e nulla viene copiato da altri siti. Supporta e mantieni in vita SettoreZero con una donazione: basta soltanto un caffè o una birra. Puoi supportare SettoreZero anche con uno dei progetti elencati nella sezione servizi o partecipare anche tu con un tuo articolo/progetto personale.

Se desiderate che SettoreZero continui a rimanere gratuito e fruibile da tutti, non copiate il nostro materiale e segnalateci se qualcuno lo fa.

Puoi andare alla fine dell'articolo e lasciare un commento. I trackback e i ping non sono attualmente consentiti.

  1. Ancora nessun commento.

Devi essere collegato per lasciare un commento.

  1. Ancora nessun trackback
settorezero.com e il logo Zroid™ ©2007÷2015 Giovanni Bernardo - E' vietata la copia e la distribuzione anche parziale dei contenuti di questo sito web senza l'esplicito consenso dell'autore.
I contenuti di settorezero.com sono distribuiti sotto una licenza Creative Commons Attribuzione-Non Commerciale-Non Opere derivate 2.5 Italia a cui vanno aggiunte le condizioni d'uso definite nel disclaimer.
settorezero.com e tutti i suoi contenuti sono tutelati dalla legge sul diritto d'autore per cui i trasgressori sono perseguibili a norma di legge. Settorezero fa uso dei cookie leggi l'informativa estesa.
Creative Commons BY-NC-ND 2.5
Il tema di questo sito è basato sul tema Fusion per wordpress, realizzato originariamente da digitalnature e fa uso del plugin Wassup per il computo delle statistiche. Per contattare l'autore siete pregati di utilizzare la sezione contatti.
Per essere aggiornato con tutte le novità di settorezero.com seguici anche anche su Facebook Twitter Tumblr Blogspot Youtube.