Impostazione e funzionamento modulo ADC su PIC24F – Ebook

Giovanni Bernardo | 4 luglio 2011
Categorie: dsPIC / PIC24 - Ebook

Troverete in allegato a questo post un PDF di 22 pagine che illustra tutta una serie di cose interessanti per chi è alle prime armi con il modulo ADC dei PIC a 16bit.  Ritengo si tratti di un documento molto professionale (e francamente non lo dico per darmi delle arie, chi mi conosce lo sa bene, ma ci sto lavorando sopra da un bel po’ di tempo: leggetelo e poi mi lascerete un commento voi stessi), con esempi di codice scritti in maniera chiara, stampabile e compagnia bella.

Per scaricarlo non avete bisogno di essere al “vertice della piramide” (cit.) o i “custodi supremi del sapere” (cit.), basta essere semplicemente iscritti (gratuitamente) a settorezero. Ci tengo ad aggiungere che questo documento (come tutto il materiale presente su settorezero) non è stato copiato da nessuna parte. Ci siamo semplicemente limitati a studiare datasheet e manuali della Microchip e riportare il tutto in forma semplice e facilmente fruibile a tutti.

In questo PDF, leggibile comodamente anche dal vostro nuovo tablet (!), potete trovare numerosi spunti utili se non avete mai lavorato con il modulo ADC di un pic a 16bit. In questo documento prendo ad esempio il convertitore AD del PIC24FJ64GB002, che probabilmente è uno dei più semplici, per cui vi anticipo già da ora che non si tratterà l’argomento DMA (che tra l’altro è una feature che i PIC24F non hanno). Anzi se qualcuno di voi è interessato all’argomento DMA, potrebbe collaborare ad ampliare questo documento o a scriverne uno nuovo che affronti solo questo argomento (mi dispiace ma purtroppo non potrò darvi dei bollini in cambio).

In questo documento si tratta dell’impostazione e del funzionamento del modulo ADC mediante l’utilizzo della libreria <adc.h> normalmente inclusa dall’installazione di MPLAB C30. Ovviamente, dal momento che chi programma i pic a 16bit ad un certo livello spesso preferisce non utilizzare le librerie integrate, viene fatto un confronto tra le funzioni utilizzate dalla libreria ed i registri/bits interessati dalla particolare funzione. In questo modo potete impostare il modulo come meglio ritenete opportuno.

Anche se non programmate i pic a 16bit, questo manualetto potrebbe interessarvi ugualmente dal momento che viene fatta una panoramica sul funzionamento di un modulo che per certi versi è spettacolare dato che ha delle caratteristiche alle quali molte volte non si pensa. Il pic preso ad esempio ha due multiplexer: il che vuol dire che ci sono due circuiterie separate che permettono di inviare il segnale al modulo ADC. Per di più uno dei due multiplexer è in grado di eseguire una scansione dei canali: chi è abituato con i PIC16 non dovrà piu modificare il registro di selezione per cambiare ogni volta il canale: si compila una sorta di  “lista” dei canali da analizzare ed il modulo in automatico fa tutto, ad intervalli di tempo regolari e i risultati delle conversioni ce li ritroviamo in un comodo buffer da 16words (ovvero: allo scattare dell’interrupt di fine conversione possiamo avere 16 risultati, provenienti da 16 pin analogici diversi, tutti già pronti, ognuno memorizzato nella propria cella).

Ovviamente questa non è la sola caratteristica che rende il modulo ADC di questo pic qualcosa di spettacolare, ma ce ne sono molte altre, che potrete scoprire da soli.

Buona lettura. Lasciate commenti e suggerimenti, grazie.

Download

PDFImpostazione e funzionamento modulo ADC sui PIC24F (1.87 MB - 361 downloads)

Nota per i soliti ignoti: se trovo questo documento da qualche altra parte o trovo copiate delle parti per raggiungere i vostri loschi ed inutili scopi, sappiate bene che siete il cancro della società. Non vi lamentate quando poi la gente incomincia a mettere i servizi a pagamento.

Bibliografia

Puoi andare alla fine dell'articolo e lasciare un commento. I trackback e i ping non sono attualmente consentiti.

  1. #1 da Haru il 4 luglio 2011

    Domanda rapida: il prossimo mese tramite microchip sample volevo farmi mandare dei pic16 da provare, però non so quale scegliere. Secondo te un dip40 a 5v generico/didattico che modello può essere? un pò come l’887 per la serie a 8 bit…

    Inoltre avresti qualche codice di riferimento di qualche periferica esterna (i2c o spi)? volevo iniziare a sperimentare le periferiche esterne, e per questo ho ordinato un paio di eeprom e un paio di port extender, sia i2c che spi…

    • #2 da Giovanni Bernardo il 5 luglio 2011

      Non ti saprei dire… Olter l’887 ce ne sono tantissimi… il 16F1939 per esempio. Come interfacce non ti so dire. Io presi dei potenziometri elettronici I2C ma ora non ricordo la sigla

    • #3 da Giovanni Bernardo il 5 luglio 2011

      Comunque questo non c’entra niente col modulo ADC dei pic24F

      • #4 da Haru il 5 luglio 2011

        con pic16 intendevo quelli a 16 bit, quindi dspic o pic24/33, per quello avevo chiesto qua (anche se effettivamente centra poco nulla con gli adc, per questo chiedo scusa!)

      • #5 da Giovanni Bernardo il 5 luglio 2011

        ma se scrivi PIC16 ! Prendi il PIC24FJ64GB002 di cui parlo in questo articolo o il dsPIC33FJ128GP802. Sono i due più semplici e i pochi disponibili in formato PDIP.

      • #6 da Haru il 7 luglio 2011

        hehehe ho preso la brutta abitudine di associare il numero dopo “pic” al numero di bit :D

        Grazie mille comunque, appena posso ci do un’occhiata!

      • #7 da Giovanni Bernardo il 7 luglio 2011

        Prenditi il PIC24FJ di cui parlo qui. Se sei interessato a questi giocattoli… fai una cosa molto buona… dovrei dirti il perchè ma per ora ancora non posso parlare. Intanto richiedilo, tanto… è gratis :D

      • #8 da Haru il 12 luglio 2011

        “fai una cosa molto buona… dovrei dirti il perchè ma per ora ancora non posso parlare.”

        emmò voglio saperlo, così mi metti in pensiero!

      • #9 da Giovanni Bernardo il 12 luglio 2011

        Niente di che. Sto preparando dei lavori fantasmagorici con quel pic.

  2. #10 da Gianluca il 19 luglio 2011

    Sito davvero utile e ben fatto!Anche il PDF di questo articolo espone in modo chiaro e comprensibile il funzionamento dell’ADC. Specie per chi come me è alle primissime armi con i PIC.

  3. #11 da Antonino Toscano il 6 aprile 2015

    Ciao Giovanni, sei un grande !! E ho detto tutto

Devi essere collegato per lasciare un commento.

  1. Ancora nessun trackback
Settorezero.com e il logo Zroid™ ©2007÷2017 Giovanni Bernardo - E' vietata la copia e la distribuzione anche parziale dei contenuti di questo sito web senza l'esplicito consenso dell'autore. I contenuti di settorezero.com sono distribuiti sotto una licenza Creative Commons Attribuzione-Non Commerciale-Non Opere derivate 2.5 Italia e sono soggetti alle condizioni definite nel disclaimer. Settorezero.com e tutti i suoi contenuti sono tutelati dalla legge sul diritto d'autore per cui i trasgressori sono perseguibili a norma di legge. Settorezero fa uso dei cookie leggi l'informativa estesa. Il tema di questo sito è basato sul tema Fusion per wordpress, realizzato originariamente da digitalnature e fa uso del plugin Wassup per il computo delle statistiche. Per contattare l'autore siete pregati di utilizzare la sezione contatti. Siamo presenti anche su Facebook e, meno assiduamente, anche su Twitter - Tumblr - Google+ - Blogspot - Youtube.
Creative Commons BY-NC-ND 2.5