Impostazione e funzionamento modulo ADC su PIC24F – Ebook

Troverete in allegato a questo post un PDF di 22 pagine che illustra tutta una serie di cose interessanti per chi è alle prime armi con il modulo ADC dei PIC a 16bit.  Ritengo si tratti di un documento molto professionale (e francamente non lo dico per darmi delle arie, chi mi conosce lo sa bene, ma ci sto lavorando sopra da un bel po’ di tempo: leggetelo e poi mi lascerete un commento voi stessi), con esempi di codice scritti in maniera chiara, stampabile e compagnia bella.

Per scaricarlo non avete bisogno di essere al “vertice della piramide” (cit.) o i “custodi supremi del sapere” (cit.), basta essere semplicemente iscritti (gratuitamente) a settorezero. Ci tengo ad aggiungere che questo documento (come tutto il materiale presente su settorezero) non è stato copiato da nessuna parte. Ci siamo semplicemente limitati a studiare datasheet e manuali della Microchip e riportare il tutto in forma semplice e facilmente fruibile a tutti.

In questo PDF, leggibile comodamente anche dal vostro nuovo tablet (!), potete trovare numerosi spunti utili se non avete mai lavorato con il modulo ADC di un pic a 16bit. In questo documento prendo ad esempio il convertitore AD del PIC24FJ64GB002, che probabilmente è uno dei più semplici, per cui vi anticipo già da ora che non si tratterà l’argomento DMA (che tra l’altro è una feature che i PIC24F non hanno). Anzi se qualcuno di voi è interessato all’argomento DMA, potrebbe collaborare ad ampliare questo documento o a scriverne uno nuovo che affronti solo questo argomento (mi dispiace ma purtroppo non potrò darvi dei bollini in cambio).

In questo documento si tratta dell’impostazione e del funzionamento del modulo ADC mediante l’utilizzo della libreria <adc.h> normalmente inclusa dall’installazione di MPLAB C30. Ovviamente, dal momento che chi programma i pic a 16bit ad un certo livello spesso preferisce non utilizzare le librerie integrate, viene fatto un confronto tra le funzioni utilizzate dalla libreria ed i registri/bits interessati dalla particolare funzione. In questo modo potete impostare il modulo come meglio ritenete opportuno.

Anche se non programmate i pic a 16bit, questo manualetto potrebbe interessarvi ugualmente dal momento che viene fatta una panoramica sul funzionamento di un modulo che per certi versi è spettacolare dato che ha delle caratteristiche alle quali molte volte non si pensa. Il pic preso ad esempio ha due multiplexer: il che vuol dire che ci sono due circuiterie separate che permettono di inviare il segnale al modulo ADC. Per di più uno dei due multiplexer è in grado di eseguire una scansione dei canali: chi è abituato con i PIC16 non dovrà piu modificare il registro di selezione per cambiare ogni volta il canale: si compila una sorta di  “lista” dei canali da analizzare ed il modulo in automatico fa tutto, ad intervalli di tempo regolari e i risultati delle conversioni ce li ritroviamo in un comodo buffer da 16words (ovvero: allo scattare dell’interrupt di fine conversione possiamo avere 16 risultati, provenienti da 16 pin analogici diversi, tutti già pronti, ognuno memorizzato nella propria cella).

Ovviamente questa non è la sola caratteristica che rende il modulo ADC di questo pic qualcosa di spettacolare, ma ce ne sono molte altre, che potrete scoprire da soli.

Buona lettura. Lasciate commenti e suggerimenti, grazie.

Download

Impostazione e funzionamento modulo ADC sui PIC24F (688 download)

Nota per i soliti ignoti: se trovo questo documento da qualche altra parte o trovo copiate delle parti per raggiungere i vostri loschi ed inutili scopi, sappiate bene che siete il cancro della società. Non vi lamentate quando poi la gente incomincia a mettere i servizi a pagamento.

Bibliografia

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo su un social:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Se l'articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, potresti dedicare un minuto a leggere questa pagina, dove ho elencato alcune cose che potrebbero farmi contento? Grazie :)